Nuovo libretto di impianto, la normativa

" Nuovo libretto di impianto: tutto quello che c'è da sapere sull'entrata in vigore del DPR 74/2013 e sulle tempistiche per l'adozione del nuovo libretto. "

Data: 26/11/14 | Vista: 933

Nuovo libretto di impianto, la normativa

Nuovo libretto d'impianto, ecco cosa c'è da sapere

Lo scorso 15 ottobre 2014 è definitivamente entrato in vigore il decreto ministeriale del 10 febbraio 2014 che prevede la progressiva sostituzione dei vecchi libretti delle caldaie con il nuovo libretto di impianto. Ecco cosa cambia.

Nuovo libretto d'impianto: un libretto unico per più impianti

La prima caratteristica del nuovo libretto d'impianto è il suo essere adatto alla gestione di diverse tipologie di impianto di riscaldamento. In primo luogo è da sottolineare che vi sono compresi anche gli impianti di climatizzazione estiva i quali lo qualificano come il libretto per la climatizzazione estiva e invernale.

Questa è la prima differenza con il vecchio libretto della caldaia che era relativo soltanto agli impianti di riscaldamento basati sulla presenza di una caldaia alimentata a gas.

Il nuovo libretto d'impianto deve essere adottato, a grandi linee, sia se si possiede un impianto di riscaldamento (caldaia, scaldabagno, pannelli solari, ecc), sia se si possiede un impianto di climatizzazione.

Quando bisogna dotarsene?

La scadenza del 15 ottobre, come sottolineato da più parti, non è un vero e proprio limite tanto che non è necessaria la corsa all'adozione del nuovo libretto d'impianto. La sua obbligatorietà, infatti, è in stretta relazione con le scadenze di manutenzione degli impianti: quando si procede alla manutenzione dell'impianto, il tecnico fornirà il nuovo libretto che dovrà essere conservato dal responsabile dell'impianto insieme al vecchio.

Nuovo libretto d'impianto: il responsabile dell'impianto

Il DPR 74/2013 qualifica come responsabile dell'impianto l'occupante a qualunque titolo dell'abitazione. In caso di abitazioni di proprietà, quindi, è il proprietario mentre in caso di locazione è l'affittuario.

Le regole cambiano leggermente nel caso di affittuari che vivono in condomini dotati di riscaldamento centralizzato: in questo caso, il responsabile dell'impianto è l'amministratore. Se l'inquilino ha in casa un impianto di climatizzazione, però, anche lui è responsabile del suo impianto e deve quindi dotarsi del nuovo libretto.

Avete la necessità di far eseguire la manutenzione dell'impianto di riscaldamento? Contattate il tecnico più vicino a voi!



Torna Su