Riscaldamento a Battiscopa

" Il riscaldamento a battiscopa rappresenta il risultato dell'evoluzione delle tecniche di riscaldamento tradizionali. "

Data: 29/10/14 | Vista: 1607

Riscaldamento a Battiscopa

Riscaldamento a battiscopa: il concetto del calore per irraggiamento

Il riscaldamento a battiscopa non richiede rilevanti opere murarie e di rivestimento: i tubi dell’impianto, infatti, scorrono esternamente alle pareti, alloggiati in particolari vani all'interno dei battiscopa. Si tratta solo di forare in alcuni punti le pareti per passare l’impianto da una camera all’altra.

Questo sistema di riscaldamento è consigliato per ambenti di dimensioni ridotte e con pareti libere, come il bagno. Anche se poco diffuso, il riscaldamento a battiscopa risulta indicato per uffici e locali pubblici, come scuole, ospedali, musei, biblioteche.

Una evoluzione delle tecniche di riscaldamento

Il riscaldamento a battiscopa rappresenta il risultato dell'evoluzione delle tecniche di riscaldamento tradizionali, poiché l'impianto di distribuzione del calore è situato direttamente all'interno dei battiscopa che corrono lungo le pareti. Il calore viene distribuito in modo omogeneo in tutta la stanza, dal pavimento al soffitto, creando un perfetto avvolgimento termico. A parità di temperatura, si ottiene in questo modo una distribuzione e soprattutto una tipologia di calore nettamente superiore. Questo sistema di riscaldamento è considerato ecologico e riconosciuto nella bioedilizia: viene scelto da tutti coloro che desiderano creare nella propria abitazione un ambiente sano e confortevole.

Il riscaldamento a battiscopa assicura eleganza, praticità e risparmio

Il riscaldamento a battiscopa ha il duplice vantaggio dell'eleganza e della praticità: viene scelto, infatti, da molti architetti come metodo sostitutivo dei termosifoni per gli ambienti più raffinati. Facilmente installabile, grazie all'ingombro ridotto non richiede complesse opere murarie e garantisce rapida ispezionabilità e manutenzione. Inoltre, la distribuzione del calore segue il principio fisico dell'irraggiamento solare: non scalda direttamente l'aria, ma viene assorbito dalle pareti le quali, per inerzia termica, lo restituiscono in modo graduale ed uniforme all'ambiente. Si ottiene così un'ottima sensazione di benessere perché il calore per irraggiamento è più naturale e viene assorbito più velocemente dal nostro corpo. Infine, la bassa quantità d'acqua che circola nell'impianto e la temperatura di mandata inferiore, consentono un considerevole risparmio del consumo energetico.


Torna Su