Riscaldamento autonomo, consigli per risparmiare in inverno

" Possiedi un impianto di riscaldamento autonomo? Allora scopri i nostri consigli: ti aiuteranno a risparmiare sui costi in bolletta pur continuando ad avere in casa un comfort elevato! "

Data: 17/10/17 | Vista: 676

Riscaldamento autonomo, consigli per risparmiare in inverno

Riscaldamento autonomo: ecco i consigli che ti aiuteranno a risparmiare!

Ci sono moltissimi modi semplici ma efficaci per risparmiare energia e denaro quando si possiede un impianto di riscaldamento autonomo per riscaldare la tua casa.

Continua a leggere per scoprire i nostri consigli e se hai bisogno di assistenza tecnica, contatta il centro di assistenza più vicino!

Assicurati che la tua casa sia ben coibentata!

Avere un buon livello di isolamento è un ottimo punto di partenza per ridurre i costi in bolletta legati al riscaldamento domestico: la coibentazione, infatti, aiuta a mantenere in casa l’aria calda riducendo moltissimo le dispersioni di calore. In che modo? L’isolamento termico limita la dispersione del calore attraverso il soffitto, le pareti e i pavimenti. Una casa sufficientemente isolata ha una dispersione termica molto inferiore rispetto a una casa che non ha un buon livello di isolamento, con conseguente riduzione dei costi in bolletta legati al riscaldamento.

Attenzione agli spifferi!

Molte persone ritengono che avere un buon livello di isolamento sia sufficiente a risolvere tutti i problemi legati alle dispersioni di calore in casa. Sbagliato. Anche una casa con la migliore coibentazione può essere soggetta a dispersione termica se lungo porte e finestre sono presenti delle crepe. Gli infissi, infatti, devono essere correttamente sigillati per evitare che il calore fuoriesca e, allo stesso tempo, gli spifferi facciano entrare aria fredda. Anche questo ti permette di abbassare moltissimo i costi in bolletta e risparmiare energia.

Esegui una corretta manutenzione del tuo impianto di riscaldamento autonomo!

Quando i costi in bolletta legati al riscaldamento domestico aumentano il problema potrebbe essere anche l’impianto stesso. La caldaia, per esempio. Periodicamente le caldaie devono essere sottoposte a manutenzione in modo che il loro sistema interno sia sempre pulito e possa lavorare nella massima efficienza. Non è raro, infatti, che nelle tubature si accumuli calcare o sporcizia che possono rendere difficoltoso il passaggio dell’acqua calda ai termosifoni. In questo modo la caldaia produce una quantità di calore di cui tu non puoi godere. Fai controllare periodicamente il tuo impianto di riscaldamento autonomo, quindi: una caldaia pulita è in grado di funzionare al massimo delle sue capacità.

Scegli una caldaia a condensazione per il tuo impianto di riscaldamento!

Quanto è vecchia la tua caldaia? Se vuoi ridurre i costi in bolletta e risparmiare energia allora potrebbe essere il caso di sostituirla con un modello più efficiente: una caldaia a condensazione. Questo tipo di caldaie, infatti, permettono di avere un buon comfort a fronte di un consumo energetico molto più basso rispetto alle caldaie tradizionali. Come individuare una caldaia a condensazione? Semplice: oggi sono tutte dotate di una etichetta con l’indicazione del livello di efficienza energetica.

Hai bisogno di altri consigli o desideri acquistare una caldaia a condensazione? Contatta subito il centro di assistenza più vicino a te!

"Riscaldamento autonomo, consigli per risparmiare in inverno "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su